Procedimenti

Maggiori informazioni di dettaglio nell'icona a destra e relativi link

Cerca:
Direzione
Divisione
Dirigente
Fonte Normativa
Titolo Descrizione Dirigente Fonte Normativa Termini chiusura procedimento Link ulteriori informazioni
ISCRIZIONE NELL'ELENCO DEI REVISORI Procedura di istruttoria per l'iscrizione nell'apposito elenco dei soggetti da poter designare nei Collegi dei revisori dei conti degli enti del sistema camerale. ANTONELLA VALERY Direttiva del Ministro 14 febbraio 2017; nota circolare del 6 luglio 2017; nota circolare del 25 febbraio 2019 30 giorni
DETERMINAZIONE DEL DIRITTO ANNUALE Determinazione delle misure del diritto annuale dovuto dalle imprese e dagli altri soggetti obbligati ANTONELLA VALERY Legge 23 dicembre 1993, n. 580 e s.m.i. - Art. 18
DATI SULLE ATTIVITA' ECONOMICHE DELLE CAMERE DI COMMERCIO Procedura di validazione e pubblicazione dei dati forniti dalle Camere di commercio relativi ai parametri "numero delle imprese", "indice di occupazione", "valore aggiunto" e "diritto annuale". ANTONELLA VALERY Decreto 4 agosto 2011, n.155 - art.3, comma 5. 30 giugno di ogni anno
FINANZIAMENTO ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITA' (OIC) Procedura di istruttoria per l'emanazione del decreto interministeriale MISE - MEF per il finanziamento dell'OIC mediante maggiorazione dei dirittti di segreteria ANTONELLA VALERY Decreto legislativo 28 febbraio 2005, n.38 - art. 9-ter
Riconoscimento area Crisi Industriale Complessa (Area CIC) La DGPIIPMI-Div.IV svolge l'istruttoria per il riconoscimento delle Aree di crisi industriale complessa, a seguito di istanza presentata dalle Regioni. Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, viene riconosciuta l'Area di crisi industriale complessa ed è costituito il Gruppo di coordinamento e controllo (GdCC), con il compito di coadiuvare nella definizione e realizzazione del PRRI. Dott. CALABRO' Marco Art. 27 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83; DM 31 gennaio 2013, art.1, comma 5 Entro 30 giorni dalla ricezione dell'istanza regionale
Definizione obiettivi strategici e proposta del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) Definiti gli obiettivi strategici dell’intervento, viene affidato all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, S.p.A., (Invitalia) l’incarico di elaborare una proposta di PRRI Dott. CALABRO' Marco DM 31 gennaio 2013, art.2, comma 1 Entro 3 mesi (+30 giorni) dal riconoscimento dell'area CIC
Approvazione del PRRI per l'Area CIC Il Gruppo di coordinamento e controllo (GdCC) approva il PRRI elaborato da Invitalia per l'Area CIC Dott. CALABRO' Marco DM 31 gennaio 2013, art.2, comma 7 Entro 9 mesi (+60 giorni) dal riconoscimento dell'area CIC
Servizio di risposta ai quesiti delle imprese in materia di regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) Il Ministero dello Sviluppo Economico, con l'assistenza tecnica di ENEA, fornisce risposta ai quesiti tecnici posti dalle imprese sugli obblighi loro imposti dalla regolamentazione comunitaria sulle sostanze chimiche (REACH) Dott.ssa GRANDI Silvia Regolamento (CE) N. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) 15 giorni
Subentro in garanzie rilasciate da società o enti di garanzia in liquidazione La misura è volta a favorire la transizione delle garanzie su finanziamenti in bonis prestate da società ed enti di garanzia posti in stato di liquidazione verso confidi sani e pienamente operativi con la finalità di limitare il più possibile le ripercussioni negative sul tessuto delle PMI italiane. Tale finalità si attua mediante la concessione e la successiva erogazione di un contributo rimborsabile ai confidi che subentrano, in qualità di garanti, in garanzie su finanziamenti precedentemente rilasciate a PMI da parte di società ed enti di garanzia posti in liquidazione.
Concessione
dott. Giuseppe Quagliana Decreto del Ministro dello sviluppo economico del 17 luglio 2017 60 giorni
Subentro in garanzie rilasciate da società o enti di garanzia in liquidazione La misura è volta a favorire la transizione delle garanzie su finanziamenti in bonis prestate da società ed enti di garanzia posti in stato di liquidazione verso confidi sani e pienamente operativi con la finalità di limitare il più possibile le ripercussioni negative sul tessuto delle PMI italiane. Tale finalità si attua mediante la concessione e la successiva erogazione di un contributo rimborsabile ai confidi che subentrano, in qualità di garanti, in garanzie su finanziamenti precedentemente rilasciate a PMI da parte di società ed enti di garanzia posti in liquidazione.
Erogazione
dott. Giuseppe Quagliana Decreto del Ministro dello sviluppo economico del 17 luglio 2017 30 giorni
Toggle hidden 1
Toggle hidden 2
Toggle hidden 3
Toggle hidden 4
Toggle hidden 5
Toggle hidden 6
Toggle hidden 7
Toggle hidden 8
Toggle hidden 9