Procedimenti

Cerca:
Direzione
Divisione
Dirigente
Fonte Normativa
Titolo Descrizione Dirigente Fonte Normativa Termini chiusura procedimento Link ulteriori informazioni Allegato
Magazzini generali - Modifica toponomastica Modifica della toponomastica Dott. Marco Maceroni, R.D. 1° luglio 1926, n. 2290; R.D. 16 gennaio 1927, n. 126: «Approvazione del regolamento generale concernente l'ordinamento e l'esercizio dei magazzini generali e l'applicazione delle discipline doganali ai predetti magazzini generali» 60 giorni
Magazzini generali - Revoca SCIA per cessazione Dott. Marco Maceroni R.D. 1° luglio 1926, n. 2290; R.D. 16 gennaio 1927, n. 126: «Approvazione del regolamento generale concernente l'ordinamento e l'esercizio dei magazzini generali e l'applicazione delle discipline doganali ai predetti magazzini generali» 60 giorni
Manifestazioni a premio - Attività di controllo Attività di controllo svolta d’ufficio o su segnalazione di soggetti interessati, nei casi di manifestazioni che si ritengono vietate Dr.ssa Silvia Petrucci D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430 - art. 12 «Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locali, ai sensi dell’ art. 19, comma 4, della L. 27 dicembre 1997, n. 449» 120 giorni
Richiesta di sospensione o contingente tariffario autonomo Le sospensioni approvate sulla base dell'articolo 31 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea costituiscono un'eccezione rispetto alla situazione normale, ovvero il pagamento dei dazi previsti dalla tariffa doganale comune per tutti i prodotti immessi in libera circolazione.Durante tutto il periodo di validità della misura, per quantitativi illimitati e quale che sia l'origine, esse consentono l'esenzione totale (sospensione totale) o parziale (sospensione parziale) dei dazi normali applicabili alle merci importate (le sospensioni in parola non riguardano i dazi antidumping). Dott. LAPALORCIA Antonello Regolamento (UE) n. 1387/2013 del Consiglio (GU L 354 del 17.12.2013, pag. 201). http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?qid=1425376601430&uri=CELEX:32013R1387
Revisione semestrale
I principi sono stabiliti dalla comunicazione della Commissione in materia di sospensioni e contingenti tariffari autonomi (GU C 363 del 13.12.2011, pag. 6):http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:52011XC1213%2801%29
entro il 15 marzo per l'attuazione a partire dal 1° gennaio dell'anno successivo • entro il 15 settembre per l'attuazione a partire dal 1° luglio dell'anno successivo.
Riconoscimento qualifiche professionali estere è il procedimento relativo al riconoscimento delle qualifiche professionali, che permette di esercitare in Italia la professione per la quale i soggetti hanno conseguito la qualifica nel Paese di provenienza, alle condizioni previste dall’ordinamento italiano. La qualifica professionale è certificata da un titolo di formazione ottenuto a conclusione di un percorso di studi, da un attestato di competenza o da un’esperienza professionale acquisita mediante un periodo continuativo di esercizio dell’attività in questione. Il riconoscimento può essere richiesto da tutti i cittadini italiani, da quelli appartenenti all’U.E. o extra comunitari, che intendano esercitare sul territorio italiano la professione per la quale hanno conseguito un titolo professionale estero o vantano un’esperienza nella professione maturata all’estero da un congruo numero di anni. Dott. Marco Maceroni la materia è disciplinata dalla Direttiva 2005/36/CE e dal Decreto Legislativo 9 novembre 2007, n. 206, oltre che dalla normativa nazionale specifica per ciascuna delle professioni (di cui all’allegato IV della direttiva e del decreto legislativo) per le quali il riconoscimento delle corrispondenti qualifiche professionali conseguite all’estero è di competenza del Ministero dello Sviluppo Economico*: 120 giorni (dall’acquisizione della documentazione completa)
Società fiduciarie - Altre autorizzazioni ai commissari liquidatori Autorizzazione ai commissari liquidatori per l'esercizio degli ulteriori poteri previsti dalla legge Dott.ssa LOVAGLIO Anna Maria R.D. 16/3/1942, n. 267; D.L. 5.06.1986, n. 233 convertito dalla L. 1.8.1986, n. 430 90 giorni
Società fiduciarie - Autorizzazioni commissari liquidatori (ipoteche, pegni, cauzioni) Autorizzazione ai commissari liquidatori per cancellazione di ipoteche, restituzione di pegni e svincoli di cauzioni Dott.ssa LOVAGLIO Anna Maria R.D. 16/3/1942, n. 267 45 giorni
Società fiduciarie - Domanda di autorizzazione L’autorizzazione può essere rilasciata a seconda dell’ambito operativo della società e, in particolar modo, per l’esercizio dell’attività: Fiduciaria; di Organizzazione e Revisione contabile di aziende; Fiduciaria e Di Organizzazione e Revisione contabile di aziende Dott.ssa LOVAGLIO Anna Maria Legge 23-11-1939, n. 1966 – R.D. 22-4-1940, n. 531- D.P.R. 18-4-1994, n. 361 – D.M. 16 gennaio 1995 120 giorni
Società fiduciarie - Liquidazione coatta Liquidazione coatta amministrativa delle società fiduciarie e fiduciarie e di revisione, delle società ad esse collegate, delle società operanti in assenza di autorizzazione Dott.ssa LOVAGLIO Anna Maria D.L. 5-6-1986, n. 223 conv. in L. 1-8-1986, n. 430 60 giorni
Società fiduciarie - Modifica Esercizio attività fiduciaria e/o di revisione - Modifiche al provvedimento di autorizzazione all'esercizio dell'attività fiduciaria e/o di revisione Dott.ssa LOVAGLIO Anna Maria Legge 23-11-1939, n. 1966; D.P.R. 18 aprile 1994, n. 361 90 giorni
Toggle hidden 1
Toggle hidden 2
Toggle hidden 3
Toggle hidden 4
Toggle hidden 5
Toggle hidden 6
Toggle hidden 7
Toggle hidden 8
Toggle hidden 9